IX CASA DEL SAGITTARIO

E' il nono tempio del percorso zodiacale: la casa di Aioros di Sagitter.
Architettura esterna: la pianta rettangolare, con pronao ed opistodomo anch'esso dotato di frontone; in cima spicca la statua del sagittario.
Interno: circondato da mura e da contrafforti, con riflessi verdastri; suddiviso in almeno tre stanze (corridoio, prima cella accessibile dopo un piccola rampa di scale, cella principale con l'altare dell'armatura); le due celle, cos come l'uscita, non sono collegate da un'apertura, ma occorre sfondare le pareti per creare una via d'accesso. La cella principale nasconde l'iscrizione in greco con il testamento di Aioros ("A voi affido Athena"), oltre l'iscrizione c' l'uscita.
Grotte: per raggiungere la cella principale, occorre prima attraversare le grotte situate sotto il tempio; si tratta di un enorme complesso di roccia calcarea, con stalattiti, stalagmiti, cascate, cunicoli e precipizi. Il percorso costellato sia di trappole naturali che di trabocchetti attivati dal cosmo del Sagittario; nell'ordine, i cavalieri hanno dovuto superare un passaggio con soffitto che crolla, un baratro nascosto dalla nebbia, delle stalattiti assassine, l'inondazione di una cascata, un altro baratro molto difficile da scalare.  
Percorso per arrivare: nulla da segnalare.
Dopo la battaglia delle 12 case: integro, eccetto un buco sulla parete dell'uscita.